lunedì , 1 marzo 2021
Ultime News
Home » 2010 (pagina 4)

Archivi annuali: 2010

«Quella mattina non la scorderò mai»

«Quando l’ho saputo, ero a colloquio in ufficio con il mio capo. Un’impiegata era sullo stesso treno di Briano». Giancarlo Castelli, oggi capo di Gabinetto del sindaco Giorgio Oldrini, era tracciatore della Ercole Marelli, componente del consiglio di fabbrica. Cosa ricorda di quella mattina? «Tutto. impossibile dimenticare. Con altri delegati sindacali sono corso al metrò. Era chiaro che fosse un episodio ... Continua a leggere »

Una targa per Briano 30 anni dopo

Linea Uno della metropolitana. Renato Briano, direttore del personale della Ercole Marelli, come ogni mattina prende il treno per andare al lavoro. Lo aspettano nella fabbrica sestese che, nonostante la crisi, conta ancora settemila dipendenti. A casa ha appena salutato la moglie Elda e i tre figli Italo, Maria Adelaide e Andrea. Due terroristi lo pedinano e, mentre si trova ... Continua a leggere »

30′ anniversario dall’assassinio di Renato Briano: commemorazione e posa della targa in memoria

12 novembre 2010 Commemorazione di Renato Briano Oggi, 12 novembre 2010, 30 anni dopo, alla fermata della MM1 Gorla, si ricorda l’Anniversario dell’uccisione di Renato Briano, caduto sotto il piombo delle brigate rosse, che l’assassinarono sulla Metropolitana nel tratto Lima/Gorla, ove ora il Comune di Milano affigge una targa in memoria di questa vittima innocente. Renato Briano era il Direttore ... Continua a leggere »

Convegno “La Stagione del Terrorismo: il Contrasto e le Vittime”

Intervento di Antonio Iosa del Direttivo Nazionale dell’AIVITER al Convegno su “ La Stagione del Terrorismo: il Contrasto e le Vittime” – 29 Ottobre 2010 presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Alessandria Porto a tutti gli organizzatori dell’incontro, alle autorità presenti e alle persone intervenute in questo importante convegno il saluto e ringraziamento dell’AIVITER e del ... Continua a leggere »

La figlia di Roberto Peci scrive a Senzani, tornato libero: “Voglio che lei mi incontri”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo 23 anni di galera, Giovanni Senzani è tornato un uomo libero. La notizia è trapelata lunedì sui quotidiani nazionali (leggi qui un pezzo da Repubblica.it). Senzani fu il capo, l’ideologo, delle Brigate Rosse fra fine anni ’70 e inizio anni ’80. Un periodo più cupo del cupo. Dopo l’omicidio Moro, con i Carabinieri di ... Continua a leggere »

Francesca Dendena…il ricordo dei suoi cari

Francesca Dendena…il ricordo dei suoi cari Le famiglie Chiesa Pietro e Dendena Paolo ringraziano per la vicinanza e l’affetto dimostrati per la scomparsa di Francesca Dendena, presidente dell’associazione “Piazza Fontana 12 Dicembre 69 Centro Studi e iniziative sulle stragi politiche degli anni 70”. Francesca, nella sua vita, non ha mai trascurato nulla; è sempre stata una grande donna sia nella ... Continua a leggere »

30′ anniversario della Strage di Bologna

Milano ricorda le 85 vittime e i 200 feriti della Strage di Bologna, con una mostra “VI.TE” dal titolo “Milano e la Lombardia alla prova del terrorismo” (i morti lombardi per attentati terroristici e stragi di tale matrice) – Giovedì 14 ottobre ore 18 via Aldini,72 Fondazione Perini … Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

I talebani: li abbiamo ucciso noi – Bombe sugli aerei, è polemica. Apertura dal Pd

«Siamo stati noi ad ucciderli». I talebani rivendicano la strage dei quatto soldati italiani in Afghanistan, nella regione di Farah, tra le montagne del Gulistan. Oggi le salme degli alpini saranno a Roma. Intanto divampava la polemica sulla…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Polemiche sui tempi del ritiro La Russia: bombe sugli aerei

ROMA- Il mondo delle istituzioni e quello politico esprimono cordoglio alle famiglie dei quattro militari morti in Afghanistan a seguito di un nuovo attentato. E si interrogano sulla natura della partecipazione del nostro contingente. Ad esprimere distinzioni e dubbi sono soprattutto i rappresentanti delle opposizioni. Governo e maggioranza confermano, invece, che non c’è alcun ripensamento perché la presenza dei militari ... Continua a leggere »

«Alpini altruisti e coraggiosi» – Strage di 4 soldati italiani in Afghanistan: l’elogio del generale Petraeus polemiche sui tempi del tirito. La Russa: ora le bombe sui nostri aerei

Il generale David Petraeus, comandante della forze alleate in Afghanistan, è un uomo intelligente, misurato, razionale e ha probabilmente la migliore delle strategie possibili. Vuole riprendere la maggior parte dei territori perduti, conquistare, anche col denaro, la fiducia delle tribù creare istituzioni civili al centro e nelle zone liberate, addestrare le forze dell’esercito afghano, incoraggiare il governo di Kabul a ... Continua a leggere »