domenica , 21 ottobre 2018
Ultime News
Home » 2007 » febbraio (pagina 2)

Archivi mensili: febbraio 2007

Locali e università: le r puntavano sui giovani

Inaffidabili i centri sociali. Molti gli universitari. Erano due crucci delle Brigate rosse e delle conversazioni in bar, piazze e parchi: i luoghi della geografia di quelli che qualcuno ha già chiamato i «brigatisti dell’aperitivo». Tra un drink e l’altro in locali del centro, gli evasori, alla fine, avevano quagliato. Per svegliare i centri sociali, bisognava uccidere un esponente della  «Panetteria ... Continua a leggere »

I capi br arrestati all’alba dopo un summit segreto

Milano — I presunti capi dei neo-brigatisti sono stati arrestati poche ore dopo una segretissima «riunione strategica», durata ben due giorni. Il vertice si è tenuto sabato e domenica nella villetta di Raveo (Udine) dove da fine novembre era nascosto Alfredo Davanzo, il leader ideologico del «Partito comunista politico-militare (Pcm-m) costituito in banda armata». Con le solite «maniacali tecniche di contro-pedinamento», i tre capi ... Continua a leggere »

«Le Br non fermeranno le riforme»

Milano — Ieri sera, Pietro Ichino ha partecipato a un incontro pubblico, programmato da tempo, e ha spiegato le proposte che avanza da mesi per rendere più efficiente la pubblica amministrazione. Avanti come sempre: il riaffacciarsi delle Brigate rosse, che lo hanno messo nel mirino, alza la tensione politica ma non abbassa le ambizioni riformiste del professore di diritto del ... Continua a leggere »

Afghanistan, la resa dei conti con i talebani – I marines Usa guidano la più grande offensiva dall’inizio della guerra nel 2001

All’attacco Un marine americano durante la battaglia di ieri a Marja, nella provincia meridionale di Helmand. le truppe…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

«Le Br pronte a uccidere». Milano sotto choc

Milanesi i primi passi, una tana (all’Isola), una delle tre cellule, i nascondigli delle armi (il parco dei Fontanili, a Rho), la ricerca di proseliti in università (Bocconi e Statale). Milanesi gli obiettivi: abitazioni, uno sportello del lavoro, sedi di quotidiani, di società ed emittenti televisive. Milanese la «Panetteria occupata», un centro sociale nel mirino  «Uccidiamone uno, così facciamo vedere ... Continua a leggere »

Piani segreti, armi e rapine: arrestati 15 br

Milano — Terroristi italiani. La polizia ne ha arrestati quindici, ieri all’alba, tra Lombardia, Piemonte e Triveneto. Sono accusati di aver organizzato «Un’associazione terroristica costituitasi in banda armata», che sotto il nome di «Partito comunista politico-militare» (Pcpm) si richiama alla «seconda posizione», cosiddetta «movimentista», in tre cellule di Milano, Padova e Torino, i neo-brigatisti avevano armi, sequestrate dalla polizia, e dalla polizia, e si esercitavano ... Continua a leggere »

Il Polo e le foibe: «Napolitano interventista»

Roma — La Giornata del Ricordo è trascorsa con tre agenti feriti in incidenti a Carrara e Firenze, ma la tensione resta. Nella notte tra sabato e domenica è stato divelto un cartello che commemorava i martiri delle fobie. Era collocato nei giardini di via Gonin, a Milano. E non cessano i commenti sull’«operazione verità» del presidente Napolitano. Le sue ... Continua a leggere »

Fini: applausi al Colle. Toscana, agenti feriti

Roma — Consenti bipartisan per l’«operazione verità» sulle foibe fatta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il primo ex comunista salito al Colle, nella seconda «giornata del ricordo». Il capo dello Stato ha raccolto consensi su tutti i fronti, da An al governo, con qualche distinguo nella sinistra radicale: Pdci e Prc. Incidenti invece a Firenze, al termine di due manifestazioni contrapposte ... Continua a leggere »

Napolitano: sulle foibe cecità ideologica

Le parole del presidente Napolitano potrebbero — dovrebbero, in un Paese civilmente maturo — chiudere e insieme aprire una stagione etico-politica, instaurare definitivamente una nuova conoscenza nazionale comune. Ogni parte politica tende non solo a nascondere  i crimini compiuti in suo… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Olga D’Antona attacca, nei Ds è scontro su Sofri

Roma — Olga D’Antona, raccontano, si è dovuta fermare nel foyer, nella folla,  tra i militanti diessini che ancora cercavano di entrare, ma entrare nella sala del teatro Capranica era ormai impossibile, l’altro pomeriggio, perché stavano già tutti dentro, tutti ad ascoltare Piero Fassino che presentava  la sua mozione congressuale, la mozione che porterà al futuro partito democratico, e con lui ... Continua a leggere »