mercoledì , 15 agosto 2018
Ultime News
Home » 2003

Archivi annuali: 2003

Diario degli anni di piombo

DiarioPiombo

Diario degli anni di piombo di Giovanni De Matteo – Ed. Altipinia Diario degli anni di piombo (1968 – 1982) – Sono pagine drammatiche. E’ una lunga storia di follia e di sangue che prende avviso dal quel 1968, l’anno della contestazione, che molti continuano a mitizzare per la sua carica libertaria, ma che produsse grandi lutti e mise in ... Continua a leggere »

Il sacrificio del poliziotto eroe sarà un colpo mortale per le Br

«Finiremo per prenderli durante un controllo casuale. Speriamo almeno non ci scappi il conflitto a fuoco». Al Viminale , non più di tre settimane fa, durante un vertice dell’Antiterrorismo, purtroppo l’avevano previsto. E avevano anche spaventato un epilogo tragico. «Perché quel tipo di controlli, a macchia di leopardo, sono una delle insidie peggiori per la polizia», spiega il questore di roma, ... Continua a leggere »

«Non vogliamo pietà, ma giustizia»

Alle ore 10.25 del 2 agosto 1980 alla Stazione Centrale di Bologna scoppiò una bomba collocata da terroristi fascisti che causò 85 morti e più di 200 feriti. Pochi numeri rispetto ai dati ufficiali del ministero della Difesa che quantifica in 487 morti, 5429 feriti e 12690 attentati a persone o cose il triste risultato di una stagione, quella del ... Continua a leggere »

Abbiamo saldato un debito con Padovani e Bezzega

“Sapevo che qualcuno aveva stretto la mano di mio marito morente, ma non lo avevo mai conosciuto. Io, allora, ho fatto per 20 anni la volontaria alla Croce Bianca e ogni volta che assistevo qualcuno che stava male gli stringevo la mano, come se attraverso lui ricuperassi quell’ultimo atto d’affetto per mio marito. Quello che purtroppo non avevo potuto fare ... Continua a leggere »

Un monumento per Antonio Trasi, sindaco un secolo fa

È stato il primo sindaco in città a non essere indicato direttamente dai proprietari terrieri. Antonio Trasi dal 1902 al 1905 fu alla guida del Comune di Sesto. E ora, a un secolo dal suo mandato, l’Amministrazione gli dedica un monumento funebre che verrà inaugurato sabato 1 febbraio nel cimitero vecchio di viale Rimembranze. Antonio Trasi, insieme al fratello Giuseppe ... Continua a leggere »

IV – Perdono e pacificazione nazionale

L’attentato di cui sono stato vittima è stato narrato non solo come una testimonianza culturale ed umana, ma anche come una proposta di non fare delle ideologie violente o della facile retorica coltivabile sul terreno degli avvenimenti di cui sono stato partecipe. Questo avvenimento ha sicuramente scombussolato completamente la mia vita fisica, psicologia, lavorativa e familiare. Bisogna comunque insegnare ai ... Continua a leggere »